UBI Banca punta alle 4 good banks? Perchè destino degli istituti è appeso a un filo

Ancora indiscrezioni su un interesse da parte di Ubi Banca per Banca Etruria, Banca Marche, Cassa di Risparmio di Ferrara e Cassa di Risparmio di Chieti ma il tempo stringe

di , pubblicato il
Ancora indiscrezioni su un interesse da parte di Ubi Banca per Banca Etruria, Banca Marche, Cassa di Risparmio di Ferrara  e Cassa di Risparmio di Chieti ma il tempo stringe

Secondo alcune indiscrezioni apparse su Il Messaggero, Ubi Banca sarebbe in pole position per l’acquisizione delle quattro “good bank” originate dalla risoluzione di Banca Etruria, Banca Marche, Cassa di Risparmio di Ferrara  e Cassa di Risparmio di Chieti. L’operazione, sempre in base alle indicazioni del quotidiano romano, potrebbe avere un costo di circa 500 milioni di euro.

Precisiamo che non è la prima volta che si parla di un interesse da parte di Ubi Banca per le 4 good bank.

Fino ad ora, però, non c’è mai stata alcuna conferme esplicita.

 

Good bank: scadenza offerte il 30 settembre

Adesso, però, il tempo stringe. Entro il prossimo 30 settembre, infatti, le quattro banche che furono salvate quasi un anno fa, dovranno trovare un acquirente. Così ha stabilito a suo tempo la Commissione Europea. Il rischio che si superi la scadenza senza alcun atto concreto resta molto elevato. Non dobbiamo dimenticare, infatti, che la prima asta di luglio era stata un flop. Le offerte presentate dai fondi Apollo e Lone Star non superavano i 3-400 milioni di euro contro gli 1,4 miliardi richiesti dall’Autorità di risoluzione.

La possibilità che anche la scadenza del 30 settembre venga superata con un nulla di fatto è quindi molto alta. Al di là delle indiscrezioni di stampa, infatti, da tempo si ipotizzano quelli che potrebbero essere gli scenari in caso di nuovo flop a fine mese. In caso di assenza di offerte soddisfacenti, le strade che si aprire sarebbero due: la concessione di una nuova proroga o la chiusura delle banche. Questa seconda possibilità sarebbe una tragedia per tutto il governo Renzi che su Banca Etruria ci ha messo la faccia.

Ricordiamo che, dopo il fallimento del tentativo di cessione in blocco dei quattro istituti ai citati fondi, si è a lungo parlato di un interesse specifico non solo da parte di Ubi Banca. Altri players potenzialmente interessati ad alcune delle good bank sarebbero: la Popolare dell’Emilia Romagna (BPER fa sul serio su Banca Marche e Banca Etruria (le good)?), Banca Popolare di Bari e Credit Agricole e Bnl.

 

Argomenti: , ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.