UBI Banca: ok “informale” della BCE all’acquisizione di tre Good Banks

di , pubblicato il

Il tanto atteso via libera della Bce all’acquisizione di Banca Marche, Banca Etruria e Cassa di Risparmio di Chieti da parte di Ubi Banca è arrivato nel primo pomeriggio. Contrariamente a quello che alcune indiscrezioni di stampa avevano prospettato nel corso della mattinata, quindi, ci sono stati dei passi in avanti nel dossier relativo all’acquisizione delle tre good banks da parte dell’istituto bergamasco (Good Banks, tutto fermo: BCE non esamina l’offerta di UBI Banca?).

Venendo più nel dettaglio, il supervisory board di Francoforte, dopo aver esaminato l’offerta di Ubi Banca, avrebbe dato un via libera di massima alla proposta avanzata dall’istituto.  L’ok definitivo dovrebbe a questo punto arrivare entro il prossimo 8 dicembre. Stando a quanto riportato da alcune fonti, infatti, alla Bce servirebbe un ultimo esame relativo a singoli aspetti dell’offerta di Ubi. Non ci dovrebbero comunque essere problemi.

Ricordiamo che la proposta di Ubi Banca prevede lo scorporo delle sofferenze maturate dalle tre nuove banche. Alla banca bergamasca, inoltre, verrebbe accordata anche la possibilità di contabilizzare i crediti fiscali maturati. L’offerta di Ubi non include la Cassa di Risparmio di Ferrara.

Ubi Banca a Piazza affari sta segnando una progressione dello 0,1% in linea con l’andamento del Ftse Mib.

Argomenti: ,