Ubi Banca è da comprare: Citi ha fiducia nell’acquisizione delle tre good banks

UBI Banca fa leggermente meglio di un Ftse Mib ingessato. Ecco le motivazioni principali per cui Ubi è da comprare

di , pubblicato il

Ubi Banca a metà mattinata sta segnando una progressione di appena lo 0,08%. Per la quotata si tratta di un passo in avanti frazionale in un contesto generale caratterizzato da una forte prudenza. Il Ftse Mib, infatti, sta registrando una flessione dello 0,07% in attesa di conoscere quelle che saranno le decisioni di politica monetaria della Bce (oggi è in agenda il board EuroTower).

Su Ubi Banca oggi sono intervenuti gli analisti di Citi. Gli esperti hanno ribadito il rating buy con target price a 3,3 euro. Per Citi, quindi, Ubi è un’azione da comprare. Nella nota degli analisti americani si fa riferimento al dossier relativo all’acquisizione di tre delle quatto good banks. Come noto, infatti, Ubi è interessata solo a Banca Marche, Banca Etruria e Cassa di Risparmio di Chieti mentre non ha alcun interesse per la Cassa di Risparmio di Ferrara. Secondo Citi le tre ipotizzate acquisizioni sono in grado creare valore in casa Ubi. Ma non è solo questo il punto di forza dell’istituto bergamasco. Sempre Citi, infatti, afferma che la qualità degli attivi della banca è migliore rispetto a quello che viene percepito da mercato.

In merito alla possibile acquisizione di tre delle quatto good banks, ricordiamo che non esiste ancora alcuna indicazione certa sulle tempistiche dell’operazione.

Argomenti: , ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.