UBI Banca, Banco BPM e BPER Banca subito in forte rosso, Ftse Mib negativo

Salvini prosegue a sminuire l'importanza dello spread e in borsa le azioni delle banche vanno subito a picco

di Enzo Lecci, pubblicato il
Salvini prosegue a sminuire l'importanza dello spread e in borsa le azioni delle banche vanno subito a picco

Non cambia il trend di Piazza Affari nella terza seduta della settimana. Dopo appena 10 minuti dall’avvio degli scambi, il Ftse Mib sta segnando un ribasso dello 0,3%. Come già avvenuto nelle ultime sedute le vendite si stanno concentrando sulle banche con Ubi Banca in calo del 2,7%, Banco Bpm a -2,3% e Bper Banca in flessione del 2%. Il calo delle azioni delle banche è ovviamente causato dall’allargamento dello spread Btp Bund che, nelle prime fasi di seduta, è salito a 306 punti base. La raffica di vendite sulle banche sembra essere la risposta degli investitori a quanto affermato questa mattina dal vicepremier Salvini nel corso della trasmissione Agorà. Il leader leghista ha dichiarato: “Non sono assolutamente convinto che lo spread arriverà a quota 400” aggiungendo che “la vita vera non è lo spread. Lo spread si adeguerà ad un’Italia che tornerà a crescere”.

Argomenti: Borsa Milano