Tutti vogliono Pierrel. Ecco cosa spinge gli acquisti

di , pubblicato il

Pierrel di autorità a Piazza Affari dove sta segnando una progressione del 4,6%. La pioggia di acquisti che sta interessando la quotata è da mettere in relazione con la notizia del via libera da parte delle banche creditrici alla rimodulazione del debito della società farmaceutica. Questa mattina, infatti, Pierrel ha reso noto che Banca Popolare di Milano, Unicredit e Banca Nazionale del Lavoro hanno dato il loro ok alla rimodulazione del debito del Gruppo Pierrel per complessivi €17,5 milioni. Fulvio Citaredo, amministratore delegato e direttore generale corporate di Pierrel ha dichiarato che “L’accoglimento della proposta di rescheduling segna, quindi, il completamento del turn around e getta le basi per l’avvio di una seconda fase impostata sulla crescita strategica per la continua affermazione delle specialità prodotte e dei devices in fase di lancio. A questa nuova fase Pierrel può ora guardare con maggiore serenità e fiducia”.

Argomenti: ,