Trimestrale Tiscali, perdita nel primo trimestre e il titolo va in rosso

Aumentano i clienti di Tiscali ma l'utile diventa un ricordo

di Enzo Lecci, pubblicato il

Tiscali fa i conti con la delusione degli investitori per i numeri contenuti nella trimestrale. La quotata, infatti, sta cedendo a Piazza Affari l’1,6% in scia alla perdita netta pari a 2,6 mln di euro messa a segno nei primi 3 mesi dell’anno. Il dato trimestrale è particolarmente deludente se si considera che nello stesso periodo dello scorso anno Tiscali aveva messo in cassaforte un utile pari a 0,3 mln di euro.

 

Ricavi Tiscali in calo, migliora il debito

Variazione negativa anche per quanto riguarda i ricavi e l’Ebitda con i primi che sono scesi da 59,7 milioni di Euro a 55,9 milioni di Euro e l’Ebitda che ha fatto segnare una flessione dai 14 mln del primi trimestre 2012 a 12,7 mln nel periodo gennaio-marzo 2013.

In questo contesto le uniche note positive riguardano la clientela e il debito. Il totale dei clienti Totale Clienti Broadband è salito a 483 mila unità, 4 mila in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno mentre la posizione finanziaria netta è stata negativa per 191,1 milioni di Euro ma comunque in miglioramento rispetto al dato negativo di 195,8 milioni di Euro nel corrispondente periodo del 2012.

Argomenti: Borsa Milano, Tiscali, Trimestrali