Trimestrale Terna: netto miglioramento di tutte le voci, cala il debito

Terna in flessione a Piazza Affari nonostante una trimestrale imbottita di segni positivi

di Enzo Lecci, pubblicato il
Terna in flessione a Piazza Affari nonostante una trimestrale imbottita di segni positivi

Trimestrale positiva per Terna. La quotata ha chiuso il primo trimestre 2018 con un significativo miglioramento di tutte le voci e un calo del debito. In particolare, i ricavi Terna alla fine del primo trimestre 2018 sono stati pari a 537,8 milioni di euro, in aumento di 13,9 milioni di euro rispetto a un anno fa mentre il margine operativo lordo Mol Terna si è attestato a quota 409,3 milioni di euro, in crescita di 6,5 milioni di euro, ovvero l’1,6% in più rispetto ai 402,8 milioni di euro del primo trimestre 2017 e il risultato operativo del periodo è stato pari a 276,8 milioni di euro contro i 272,8 milioni di euro dei primi tre mesi del 2017. Di conseguenza l‘utile netto di gruppo al 31 marzo 2018 è stato pari a 182,7 milioni di euro, in crescita di 3,4 milioni di euro rispetto ai 179,3 del primo trimestre dello scorso esercizio. Per quello che riguarda il debito alla fine dei marzo l’indebitamento netto era sceso a 7,62 miliardi di euro, rispetto ai 7,8 miliardi di inizio anno.

Il titolo Terna ha chiuso la seduta di oggi con una flessione dello 0,76% contro un Ftse Mib in rialzo dello 0,51%.

Argomenti: Terna, Trimestrali

I commenti sono chiusi.