Trimestrale L’Espresso: scongiurato il rosso

Il gruppo editoriale de La Repubblica nonostante il tracollo del mercato mantiene in attivo il primo trimestre 2012

di Carlo Robino, pubblicato il

Il gruppo editoriale L’Espresso, dopo BB Biotech (BB Biotech in espansione nel primo trimestre 2013),  ha inaugurato la stagione delle trimestrali di Piazza Affari. Nonostante il forte calo del mercato pubblicitario nel primo bimestre del 2013 (-16,5% secondo i dati Nielsen Media Research), l’editore de La Repubblica ha battuto le stime di mercato che parlavano di un primo quarto dell’anno in forte perdita.

Risultato trimestrale L’Espresso

Ricavi trimestrale L’Espresso –  I ricavi netti consolidati del Gruppo risentono del contesto fortemente recessivo, ammontando a €182,1 milioni, in calo dell’11,8% rispetto al primo trimestre del 2012 (€206,5 milioni). I ricavi pubblicitari, pari a €101,2 mn, hanno registrato una flessione del 16,3% sul primo trimestre del 2012, in un mercato che, a febbraio, ha riportato un calo del 16,5%.

MOL trimestrale L’Espresso – Il margine operativo lordo consolidato è pari a €16,7mn rispetto ai €29,6mn del primo trimestre 2012. Tutte le aree di attività tradizionale risultano in flessione a causa del generalizzato decremento dei ricavi pubblicitari; tuttavia, l’attività che più ne risente è quella della stampa nazionale (la Repubblica ed i periodici), mentre i quotidiani locali mostrano una maggiore tenuta. Migliora il risultato della divisione digitale.

Utile trimestrale L’Espresso – In forte contrazione l’utile netto, che è sceso da 10,1 milioni a 2 milioni di euro. A fine marzo l’indebitamento netto era sceso a 83,5 milioni di euro, rispetto ai 108,1 milioni di inizio anno. 

Argomenti: Borsa Milano, Gruppo Editoriale Espresso

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.