Trimestrale Goldman Sachs: utili più che raddoppiati nel 2012

La merchant bank americana migliora significativamente i suoi indicatori di bilancio nel 2012

di Carlo Robino, pubblicato il

Goldman Sachs, come JP Morgan (Trimestrale Jp Morgan: +53% i profitti, utile forte nel 2012), migliora le sue performance reddituali nel quarto trimestre 2012. La banca d’affari ha riportato infatti un utile netto pari a 2,89 miliardi di dollari, ovvero l’equivalente di 5,60 dollari per azione. Rispetto allo stesso periodo dell’anno l’utile per azione si attestava a 1,84 dollari, l’espansione rispetto al 2011 è significativa se si pensa che i profitti nei dodici mesi del 2012 sono raddoppiati a quota 7,3 miliardi. Battute quindi le previsioni degli analisti che si attendevano 3,71 dollari ad azione di profitti su ricavi prossimi ai 7,98 miliardi. Forte l’espansione nell’investment banking: il giro d’affari in questo settore è cresciuto del 64%. Il totale degli asset sotto gestione e’ salito a quota 939 miliardi alla data del 31 dicembre. Solida la patrimonializzazione: il capitale Tier 1 e’ salito alla fine del trimestre a quota 16,7%, ben oltre quindi i requisiti di Basilea. Le spese operative nel trimestre si sono attestate a quota 4,92 miliardi, mentre il numero totale dei dipendenti era di 32.400 unita’ a fine anno.

Argomenti: Borsa USA