Trimestrale Edison in rosso sul tracollo dei margini

L'attività di trading in gas naturale peggiora i conti della società energetica. I primi tre mesi fanno registrare un calo da 143 milioni di euro

di Carlo Robino, pubblicato il

Il cda di Edison si è riunito per approvare il primo rendiconto del 2013. Al 31 marzo 2013 i ricavi si sono attestati a 3.374 milioni di euro, in rialzo dell’8,1% rispetto al primo trimestre 2012 grazie alle buone perfomance nella filiera Energia Elettrica (+16,5%) e Idrocarburi (+7,5%). Crolla invece il margine operativo lordo (2 milioni di euro contro i 168 del primo trimestre 2012) a seguito del passivo registrato nelle attività di compravendita di gas naturale (-211 milioni di euro margine adjusted della filiera idrocarburi). Edison ha così chiuso con un rosso di 143 milioni di euro il primo trimestre, superiore alla perdita da 35 milioni registrata nel primo trimestre 2012. L’indebitamento finanziario netto Edison al 31 marzo 2013 è risultato pari a 2.555 milioni di euro (4.028 al 31 marzo 2012), in leggera diminuzione rispetto ai 2.613 milioni rilevati a fine dicembre 2012.

Argomenti: Borsa Milano, Edison