Trimestrale CNH Industrial: utile a picco, tengono i ricavi. Titolo in profondo rosso

CNH Industrial è massacrata dalle vendite a Piazza Affari in scia alla pubblicazione dei risultati trimestrali

di Enzo Lecci, pubblicato il

CNH Industrial dividendoSi mette decisamente male per CNH Industrial a Piazza Affari. La quotata dopo avere reso pubblica una trimestrale caratterizzata dal forte calo dell’utile, dalla crescita dell’indebitamento e dalla tenuta dei ricavi, è stata subito sommersa dalle vendite. In questo momento CNH Industrial sta cedendo il 3,7%. Si tratta di un rosso che spicca particolarmente su indici che sono dominati da un verde intenso per effetto delle parole di Mario Draghi (BCE pronta a intervenire a giugno. Piazza Affari sui massimi di seduta).

I ricavi consolidati di CNH Industrial sono pari a 7.540 milioni di dollari per il primo trimestre 2014, in linea con quelli conseguiti nel primo trimestre 2013. I ricavi di vendita netti delle Attività Industriali sono stati 7.213 milioni di dollari nel primo trimestre 2014, in calo dello 0,6% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente (+1,3% a cambi costanti). Al netto di un impatto negativo dell’1,9% dovuto agli effetti cambi di traslazione, i ricavi di vendita netti sono aumentati per le Macchine per le Costruzioni e Powertrain, compensando i minori ricavi di vendita netti delle Macchine per l’Agricoltura, principalmente in LATAM. I ricavi di vendita netti dei Veicoli Commerciali sono stati sostanzialmente allineati a quelli del primo trimestre 2013.

Nel primo trimestre 2014 l’utile operativo delle Attività Industriali è stato pari a 412 milioni di dollari, in calo del 2,1% rispetto al primo trimestre 2013 (+3,3% a cambi costanti) con un margine operativo del 5,7%.

Nel primo trimestre 2014 l’utile netto consolidato è stato di 101 milioni di dollari (151 milioni di dollari nel primo trimestre 2013), corrispondente a 0,07 dollari per azione (0,09 dollari per azione nel primo trimestre 2013). L’Utile netto prima dei costi di ristrutturazione e di altre componenti eccezionali è stato di 177 milioni di dollari (185 milioni di dollari nel primo trimestre 2013).

Al 31 marzo 2014 l’indebitamento netto industriale è pari a 4,0 miliardi di dollari, in aumento di 1,8 miliardi di dollari rispetto al 31 dicembre 2013.

Argomenti: Borsa Milano, Cnh Industrial, Trimestrali