Trimestrale Cairo Communication oltre le attese, via alla ristrutturazione di La7

Avvio dell'anno positivo per Cairo Communication e La7 che ora dovrà contenere le perdite

di Carlo Robino, pubblicato il

Cairo Communication archivia il primo trimestre 2013 con un utile netto a 3,8 milioni di euro, in calo del 20,5% rispetto allo stesso periodo 2012. Il calo del mercato pubblicitario ha causato un calo dei ricavi (-23,8% a 67,5 milioni) e dei margini (ebitda -22,6% a 5,8 milioni). Il dato sui profitti è comunque superiore alle attese degli analisti di Mediobanca (2 milioni), di Banca Imi (3,69 milioni) e di Equita (3 milioni). In linea al consensus invece la posizione finanziaria netta che è passata da +61,2 milioni di fine 2012 al +68,7 milioni registrata il 31 marzo scorso. Su La7, recentemente acquisita da TI Media, Cairo festeggia l’andamento nel primo trimestre 2013. La rete televisiva ha registrato ascolti in crescita del 24,1% sul totale giorno e del 52,5% in prime time, con uno share medio giornaliero al 4,17% e al 5,52% in prime time. Cairo manterrà l’attuale linea editoriale e attuerà un piano di ristrutturazione per cercare di contenere le perdite. Si inciderà sul lato dei costi con il contenimento delle voci di spesa improduttive.

Argomenti: Borsa Milano, Cairo Communication