Trimestrale Autogrill: calano ricavi e Ebitda nel primo trimestre

di , pubblicato il

autogrillCattive notizie per Autogrill che poco fa ha reso noto la sua trimestrale. La quotata, complice la crisi internazionale, ha mandato in archivio l’anno con ricavi ed Ebitda in flessione. Nello specifico i ricavi consolidati sono stati pari a 813 mln di euro, un punto percentuale in meno rispetto agli 841,9 mln messi in cassa un anno fa. In aumento invece i ricavi al netto delle attività retail cedute nel 2013 (+2,6% rispetto al 1° trimestre 2013). In questo contesto l’Ebitda consolidato è sceso a 15,1 mln di euro contro i 21,6 mln di euro del primo trimestre 2013 e il risultato netto da attività operative continuative si è attestato a -36,6 mln  contro i -40,9 mln del 1° trimestre 2013. Per finire la posizione finanziaria netta è stata pari a 723,6 mln di euro al 31 marzo 2014 rispetto ai 672,7m mln al 31 dicembre 2013.

L’evoluzione delle vendite nelle settimane successive alla chiusura del primo trimestre è stata positiva: le vendite alla settimana 18 sono state in linea con il periodo di confronto e, se da quest’ultimo si escludono le vendite del Ramo Retail US ceduto nel 2013, esse sono aumentate del 3,7% (-0,8% a cambi correnti). In Nord America e Area del Pacifico le vendite sono state in linea con il trend del primo trimestre, mentre accelerano – alla conclusione di questo primo periodo di festività dell’anno – le vendite in Italia e negli Altri Paesi europei, specialmente nel canale autostradale. La previsione 2014 dei risultati del Gruppo è stata predisposta utilizzando un cambio medio €/$ di 1,37 che, confrontato con il cambio medio del 2013 (1,3281), determina un effetto apprezzabile di contrazione dei risultati del Gruppo generati in tale divisa. Si è pertanto evidenziato separatamente l’effetto del diverso cambio €/$ sui principali indicatori economici della performance attesa del Gruppo.

 

Evoluzione prevedibile della gestione

Nel 2014 il Gruppo si attende ricavi per circa 3.860 mln rispetto a 3.985 mln  del 2013. L’effetto del diverso cambio utilizzato è di circa 60 mln di minori vendite. Si ricorda inoltre che il dato del 2013 includeva le vendite dei primi nove mesi del Ramo Retail US ceduto a settembre, che erano pari a 135m$ (101,5m€).
La previsione dell’Ebitda (inclusivo dei costi Corporate) per l’esercizio 2014 è stimata nell’intorno di 310 m€, con una incidenza del margine sui ricavi attesi dell’8%. Nel 2013 il Gruppo aveva conseguito un Ebitda di 314 m€ (pari ad un Ebitda margin del 7,9%).

Argomenti: , ,