Trimestrale Astaldi: ricavi, utile e Ebitda ancora su. Bene l’apporto dell’Europa

raffica di vendite su Astaldi a Piazza Affari dopo la pubblicazione della trimestrale

di Enzo Lecci, pubblicato il

Astaldi ha mandato in archivio i primi tre mesi dell’anno con una consistente progressione sia dell’utile e dei ricavi che dell’Ebitda. E’ questo quanto si evince dalla lettura della trimestrale della quotata. Nello specifico l’utile netto è cresciuto del 4,9% a quota 19,2 milioni di euro, i ricavi totali sono aumentati del 4% a quota 551,6 milioni mentre l’Ebitda ha mostrato un progresso del 24,4% a 73 milioni. La crescita dei ricavi è stata possibile grazie alla buona performance del gruppo in Europa e in Nord America. In particolare l’accento va posto sul balzo delle attività in Polonia, Turchia e Canada. La posizione finanziaria netta totale di Astaldi è salita a 1.012 milioni contro i 797 milioni a dicembre 2013). La società ha comunque sottolineato che il dato di periodo evidenzia un incremento ciclico rispetto alla chiusura del precedente esercizio, come da sempre avviene nel primo trimestre dell’anno.

Astaldi a Piazza affari sta segnando un calo del 2,1%. 

Argomenti: Astaldi, Trimestrali