Trimestrale A2A: utile in aumento ma ricavi in calo nei primi nove mesi. Titolo va a picco

Vendite molto consistenti su A2A dopo al pubblicazione della trimestrale. Bene il MOL nei primi nove mesi dell'esercizio 2016

di , pubblicato il
Vendite molto consistenti su A2A dopo al pubblicazione della trimestrale. Bene il MOL nei primi nove mesi dell'esercizio 2016

Trimestrale a tinte miste per A2A. L’utility lombarda ha mandato in archivio i primi nove mesi dell’anno con un forte aumento dell’utile a cui fa da contraltare un calo dei ricavi. Nello specifico, l’utile netto è stato pari a 281 milioni di euro, dato che si confronta con i 44 milioni di euro dei primi nove mesi del 2015.

Segno positivo anche per
l’Utile Netto “reported”, che è stato pari a 323 milioni di euro, in crescita del 36% rispetto ai primi nove mesi dell’anno precedente.

Scendendo nel conto economico di A2A, i ricavi sono risultati pari a 3.482 milioni di euro, in riduzione di 156 milioni di euro rispetto ai primi nove mesi dell’anno precedente (-4,3%). Al netto del contributo di LGH (pari a circa 62 milioni di euro), il decremento dei ricavi è prevalentemente riconducibile alla riduzione dei ricavi di vendita di energia elettrica sui mercati all’ingrosso. Sulla flessione dei ricavi di Gruppo ha pesato inoltre, nonostante l’incremento dei volumi venduti, il calo dei prezzi di vendita sia gas che elettricità registrato nel mercato retail.

Il Margine Operativo Lordo (MOL A2A) ha invece registrato una crescita a 872 milioni di euro, 58 milioni di euro in più rispetto ai primi nove mesi del 2015 (+7,1%). Per finire, il Risultato Operativo Netto di A2A è stato pari a 524 milioni di euro, in crescita di 70 milioni euro rispetto ai primi nove mesi del 2015 (454 milioni di euro al 30 settembre 2015).

In scia alla pubblicazione della trimestrale, A2A a Piazza Affari sta segnando una flessione del 3,86%.

Argomenti: ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.