Trimestrale A2A: scende l’indebitamento, Ebitda invariato

Nel primo trimestre 2014 i ricavi di A2A sono diminuiti mentre l'utile ha fatto registrare una progressione

di Enzo Lecci, pubblicato il

a2a energiaBuone indicazioni dalla trimestrale di A2A. L’utility lombarda ha mandato in archivio i primi tre mesi dell’anno con una contrazione dell’indebitamento e con un utile netto in crescita del 5,3%. La marginalità industriale (Ebitda), al netto degli effetti sulle vendite di energia per usi riscaldamento (calore e gas), è risultata in linea con quella del corrispondente trimestre del 2013.

Tali risultati sono stati conseguiti anche grazie all’ulteriore contributo positivo del piano di efficienza operativa in corso, che ha consentito di contrastare la situazione congiunturale nel settore elettrico che permane molto negativa.

I Ricavi A2A relativi al primo trimestre sono stati pari a 1.451 milioni di euro,  in diminuzione di 138 milioni di euro rispetto al primo trimestre 2013 principalmente per effetto della contrazione delle vendite di energia per uso riscaldamento conseguente all’elevata termicità registrata nel periodo.
Il Margine Operativo Lordo è risultato pari a 305 milioni di euro (328 milioni di euro nel primo trimestre 2013). La contrazione di 23 milioni di euro include gli effetti connessi alle alte temperature quantificabili in circa 20 milioni di euro, nonché quelli relativi alla scadenza (da ottobre 2013) dell’incentivo CIP6 sulle produzioni di energia elettrica del termovalorizzatore di Brescia, per 11 milioni di euro. Tali impatti sono stati parzialmente compensati da una efficace gestione ordinaria.

Il risultato operativo netto del periodo è risultato pari a 182 milioni di euro (+2,2%), mentre l’utile netto ha raggiunto gli 80 milioni di euro (+5,3%).
Nel corso del periodo la generazione di cassa netta è risultata positiva e pari a 153 milioni di euro, dopo investimenti per 50 milioni di euro. La Posizione Finanziaria Netta alla fine di marzo 2014 si è pertanto attestata a 3.721 milioni di euro (3.874 milioni di euro al 31 dicembre 2013).

Argomenti: A2a, Trimestrali