Trevi: via libera all’aumento di capitale e alla conversione dei crediti

Trevi approva le linee guida del rafforzamento patrimoniale e della ristrutturazione dell’indebitamento

di Enzo Lecci, pubblicato il
Trevi approva le linee guida del rafforzamento patrimoniale e della ristrutturazione dell’indebitamento

Il consiglio di amministrazione di Trevi ha dato il suo via libera alle linee guida dell’ipotesi di manovra di rafforzamento patrimoniale e ristrutturazione dell’indebitamento. L’operazione, indispensabile per la società, prevede un aumento del capitale sociale per 130 milioni di euro, da liberarsi con pagamento in denaro da offrire in opzione agli azionisti e la conversione di crediti vantati dalle banche nei confronti della società per un ammontare di 250 milioni di euro in strumenti finanziari, oltre al riscadenziamento dei crediti residui. Tutte le operazioni verranno effettuate nell’ambito di un accordo di ristrutturazione dei debiti. Il consiglio di amministrazione di Trevi ha anche  fornito alcune indicazioni finanziarie e operative relative al primo semestre del 2018. Il periodo in esame si sarebbe chiuso con ricavi per 380,2 milioni di euro, in calo rispetto ai 460,8 milioni ottenuti nello stesso periodo di un anno fa. Le decisioni adottate dal consiglio di amministrazione potrebbero condizionare l’andamento di Trevi in avvio di seduta.

Argomenti: Trevi