Tracollo Moncler nonostante i buoni conti 2013. Cosa sta succedendo?

Per Ubs Moncler resta da vendere e gli investitori si scatenano con i realizzi

di Enzo Lecci, pubblicato il

Ipo MonclerProseguono le vendite su Moncler che a metà mattinata sta cedendo il 5,50%. Fin dall’apertura delle contrattazioni, gli investitori hanno venduto azioni Moncler. Eppure i numeri 2013 della quotata non sono stati affatto negativi. Moncler, infatti, ha mandato in archivio il suo primo anno a Piazza Affari con ricavi in crescita del 19% a quota 580,6 milioni e un ebitda normalizzato pari a 192 milioni di euro, +19% in più rispetto all’anno precedente. L’Ebitda ha anche battuto il consensus degli analisti interpellati da Bloomberg (Moncler chiude il 2013 in crescita, trainata da America e Asia).

 

Rating Moncler immobile a sell secondo Ubs

Ma se i conti 2013 di Moncler sono stati migliori sia nel confronto con quelli dell’anno precedente che nel confronto con le attese degli analisti, perchè allora la quotata sta crollando a Piazza Affari? Per rispondere a questa domanda si deve considerare quello che è stato l’andamento di Moncler nei giorni scorsi. Nelle ultime 3 sedute, infatti, l’azione aveva guadagnato oltre 8 punti percentuali e dunque il mercato sembrerebbe essersi concesso una pausa a base di realizzi. A incentivare le prese di beneficio ci ha pensato anche Ubs che questa mattina, pur alzando il target price su Moncler, ha ribadito il consiglio di vendere (Moncler: Ubs alza il Target Price, rating inalterato).

Argomenti: Borsa Milano, Moncler