Tim: tavolo a tre con Enel e Cdp per valutare integrazione reti di Tim e Open Fiber

Tim,  Cdp e  Enel si sarebbero messi sul tavolo per una trattativa confidenziale atta a valutare possibili opzioni d'integrazione della rete di Tim con quella di Open Fiber (detenuta pariteticamente dalla cassa e dal colosso dell'energia), anche mediante operazioni di M&A.

di , pubblicato il
Tim,  Cdp e  Enel si sarebbero messi sul tavolo per una trattativa confidenziale atta a valutare possibili opzioni d'integrazione della rete di Tim con quella di Open Fiber (detenuta pariteticamente dalla cassa e dal colosso dell'energia), anche mediante operazioni di M&A.

Nuovi sviluppi sul dossier della rete unica Tim-Open Fiber.

Tim,  Cdp e  Enel si sarebbero messi sul tavolo per una trattativa confidenziale atta a valutare possibili opzioni d’integrazione della rete di Tim con quella di Open Fiber (detenuta pariteticamente dalla cassa e dal colosso dell’energia), anche mediante operazioni di M&A.

L’accordo confidenziale sarebbe diretto a valutare la bontà dell’operazione e le modalità di attuazione della manovra nel rispetto della normativa vigente e della volontà delle parti.

I primi passi dovrebbero essere mossi in occasione della riunione del Cda in cantiere ad agosto per discutere l’approvazione dei risultati semestrali e dell’operazione. In caso di esito positivo Tim dovrà procedere a convocare un’assemblea per eseguire l’aumento di capitale riservato alla Cassa Depositi, che diverrebbe primo azionista di Telecom Italia, ma con una quota inferiore al 24%.  Uno dei punti cruciali è la definizione del valore di Open Fiber, che potrebbe oscillare su imponenti valori fra 3 e gli 8 miliardi a detta degli analisti.65

Dati tali sviluppi sono scattati gli acquisti sul titolo che, intorno alle 10:30 segna un rialzo dell’1,65% con un prezzo di circa 0,4922

Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.