TerniEnergia uscirà da segmento Star, nel 2017 perdita di 39,6 milioni

Il Consiglio di Amministrazione di TerniEnergia, smart company quotata sul segmento Star di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, ha approvato in data odierna il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2017. Forte impatto sui risultati delle svalutazioni eccezionali e non ricorrenti finalizzate a sostenere il progetto di […]

di , pubblicato il
Il Consiglio di Amministrazione di TerniEnergia, smart company quotata sul segmento Star di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, ha approvato in data odierna il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2017. Forte impatto sui risultati delle svalutazioni eccezionali e non ricorrenti finalizzate a sostenere il progetto di […]

Il Consiglio di Amministrazione di TerniEnergia, smart company quotata sul segmento Star di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf, ha approvato in data odierna il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2017.

Forte impatto sui risultati delle svalutazioni eccezionali e non ricorrenti finalizzate a sostenere il progetto di turnaround e di alienazione degli asset fotovoltaici e ambientali, come previsto dal Piano di risanamento e rilancio
• Ricavi pari a Euro 64 milioni, -24% (Euro 84,1 milioni al 31/12/2016)
• EBITDA pari a Euro 2,2 milioni, -87,1% (Euro 17,3 milioni al 31/12/2016) con Ebitda Margin al 3,5% (20,6% al 31/12/2016)
• EBIT pari a Euro -33,5 milioni (Euro 8,1 milioni al 31/12/2016), Risultato ante imposte (EBT) pari a Euro -42,3 milioni (Euro 2,4 milioni al 31/12/2016)
• Risultato Netto pari a Euro -39,6 milioni (Euro 1,15 milioni al 31/12/2016)
• Posizione Finanziaria Netta pari a Euro 89,8 milioni (Euro 93,9 milioni, al 31/12/2016)
• Patrimonio Netto pari a Euro 21 milioni (Euro 57,5 milioni al 31/12/2016)
• Il CdA delibera di richiedere l’uscita dal segmento Star ed il passaggio all’MTA per concentrare gli sforzi del management sul Piano di risanamento e rilancio

.
Argomenti: