TerniEnergia sospesa: pioggia di acquisti dopo accordo con Estra

TerniEnergia finisce in asta di volatilità per eccesso di rialzo

di Enzo Lecci, pubblicato il
TerniEnergia finisce in asta di volatilità per eccesso di rialzo

TerniEnergia è stata sospesa dalle contrattazioni per eccesso di ribasso. La quotata, in questo momento, è in asta di volatilità con un rialzo teorico del 9%. A scatenare gli acquisti è stato l’annuncio della cessione di due rami d’azienda relativi a interventi di efficienza energetica a Estra Clima Srl, società del Gruppo Estra. Nella nota di TerniEnergia si può leggere che “i rami d’azienda oggetto di cessione, con i relativi debiti finanziari e commerciali, sono riferiti a due interventi di efficienza energetica illuminotecnica per conto di due Amministrazioni comunali toscane, comprendenti la gestione integrata e la manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti di pubblica illuminazione”. Dal comunicato stampa si apprende che il valore dei due rami ceduti è pari a 1,4 milioni di euro al lordo del debito relativo al leasing finanziario sull’impianto di uno dei due comuni per 0,45 milioni (comprensivo di IVA) e dei debiti commerciali pari a circa 0,25 milioni, nonché del valore di alcuni lavori da eseguire a carico di Estra Clima per circa 0,17 milioni. Il pagamento verrà corrisposto per cassa.

 

Argomenti: TerniEnergia