TerniEnergia in forte ribasso dopo la pubblicazione della trimestrale

Tante indicazioni negative dai conti trimestrali di TerniEnergia. La flessione dei ricavi è imputabile alle attività di EPC

di , pubblicato il
Tante indicazioni negative dai conti trimestrali di TerniEnergia. La flessione dei ricavi è imputabile alle attività di EPC

Seduta negativa per TerniEnergia che a Piazza Affari sta segnando una flessione del 2,6%. Il ribasso della quotazione TerniEnergia è dovuto ad una certa delusione del mercato per i conti trimestrali che la quotata ha diffuso ieri.

TerniEnergia ha mandato in archivio il primo trimestre dell’esercizio 2017 con ricavi che si sono attestati a 29,87 milioni, con una flessione del 4,6% su base annua imputabile principalmente alle attività di EPC e costi operativi in calo di quasi il 3% rispetto al 1° trimestre 2016.

Il margine operativo lordo (Mol TerniEnergia), pur diminuendo del 15,7% a 3,4 milioni, ha limitato il calo della marginalità all’11,4% dal 12,9% dei primi tre mesi dell’anno scorso. Variazione negativa anche per l’Ebit che si è dimezzato a quota 1,39 milioni. Il gruppo TerniEnergia ha chiuso il primo trimestre 2017 con un utile netto complessivo pari a 0,23 milioni dato che si raffronta con i 0,57 milioni di un anno fa.

 

Argomenti: ,