Telecom Italia a picco: tagliate le tariffe della fibra ottica

La decisione dell'Autorità per le Comunicazioni danneggia Telecom Italia a Piazza Affari

di Carlo Robino, pubblicato il

Ftse Mib accelera al ribasso (-1,47% a 15.687,05 punti) sulla sfiducia crescente per quanto riguarda la possibilità di trovare un accordo al Congresso Usa per evitare i sequester che entreranno a regime dalle 24 di oggi. Perde molto terreno Telecom Italia nonostante su Ti Media (+3,65%) il mercato scommetta su un esito migliore della vendita di La7 (Vendita La7: Clessidra presenta una nuova offerta). La capogruppo soffre a Piazza Affari per il taglio delle tariffe all’ingrosso per le connessioni telefoniche in fibra ottica da parte dell’Autorità per le Comunicazioni valide per il 2012. Nel dettaglio l’Authority ha deciso per un taglio del 31% per la Fttc (terminazione alla cabina) e del 35% per la Ftth (terminazione domestica). Per il periodo 2013-2016 è previsto poi che le tariffe scendano ulteriormente in modo graduale. Su questo scenario Telecom Italia cede al momento il 3,09% a 0,548 euro.

Argomenti: Borsa Milano, Telecom Italia, Telecom Italia Media