Telecom Italia: -41% in borsa dall’arrivo del fondo Elliott

Telecom Italia prova a ripartire in borsa dopo il pesante calo registrato nella seduta di ieri ma gli investitori si interrogano: cosa non va?

di Enzo Lecci, pubblicato il
Telecom Italia prova a ripartire in borsa dopo il pesante calo registrato nella seduta di ieri ma gli investitori si interrogano: cosa non va?

Il crollo registrato ieri da Telecom Italia ci consente di fare alcune considerazioni su quello che l’andamento del colosso delle telecomunicazioni in borsa. Secondo La Repubblica, il forte ribasso del titolo Telecom Italia è stato causato da un pesante report degli analisti di Exane. Gli esperti hanno portato il rating su Telecom a underperform e il downgrade ha ovviamente scatenato le vendite (Telecom Italia crolla ai minimi da febbraio 2013, Exane taglia a underperform). Secondo La  Repubblica, a differenza degli azionisti come Vivendi e la Cassa Depositi e Prestiti che andrebbero in perdita nel caso di vendita delle proprie quote, il fondo Usa Elliott, che a maggio aveva acquistato il 10% delle azioni della compagnia, con “grande prudenza ha bloccato al ribasso il passivo grazie a un contratto con Jp Morgan che garantisce loro un prezzo almeno di 0,81 centesimi per i titoli che hanno in portafoglio”. Pur considerando l’irruzione sul mercato di Iliad, con i suoi prezzi vantaggiosi, gli analisti non riescono a spiegare come mai, a partire da maggio, il prezzo delle azioni Telecom Italia sia crollato del 41%.

Il titolo Telecom Italia in borsa sta segnando oggi un rialzo dell’1,7% contro un Ftse Mib che avanza dello 0,13%.

Argomenti: Telecom Italia

I commenti sono chiusi.