Telecom, Bernabè: scorporo della rete entro fine 2013

di , pubblicato il

Il presidente di Telecom Italia, Franco Bernabè, ha presentato davanti alle commissioni Lavori Pubblici e Industria del Senato, il progetto di scorporo della rete di accesso. L’auspicio del numero uno del coloss tlc è che “l’iter regolamentare possa concludersi entro fine 2013 – inizio 2014, in modo da poter poi avviare tempestivamente l’operatività della nuova società“. Telecom aspetta infatti le valutazioni di Agcom sui prezzi di affitto della rete di accesso, in base alle linee direttrici della “raccomandazione Kroes”. La società della rete prenderà il nome di Opac e conterà su 22mila dipendenti oltre che di una quota di indebitamento sostenibile per un successivo piano di investimenti.  Bernabè ha tenuto a precisare che l’operazione complessiva non mira all’alleggerimento del debito di Telecom ma bensì al miglioramento degli investimenti infrastrutturali. Telecom a quel punto potrà rilanciarsi definitivamente in modo da ottenere un ruolo di leadership nell’innovazione a livello internazionale.

Le parole del presidente sono state snobbate e così il titolo Telecom cede a Piazza Affari il 2,19% a 0,5365 euro per azione.

Argomenti: ,