Stress test EBA: banche italiane promosse, possibili fragilità in scenario avverso Banca Carige

Unicredit, Banco BPM, UBI Banca e Intesa Sanpaolo hanno passato gli stress test dell'EBA

di Enzo Lecci, pubblicato il
Unicredit, Banco BPM, UBI Banca e Intesa Sanpaolo hanno passato gli stress test dell'EBA

Le banche italiane coinvolte negli stress test dell’Eba sarebbero state tutte promosse. Quando mancano poche ore alla comunicazione dei risultati ufficiali dei test, le indiscrezioni di stampa del Sole24Ore lasciano intendere che la strada sia tutta in discesa. Secondo il quotidiano di Confindustria le banche italiane che sono finite sotto la lente Eba-Bce erano quattro e sarebbero state tutte promosse. I test, in particolare, hanno riguardato Intesa Sanpaolo, Unicredit, Ubi Banca e Banco Bpm. Tutte e quattro le banche avrebbero rispettato i requisiti Eba sia in caso di scenario favorevole che in caso di scenario avverso.

Il Sole24Ore ha ricordato poi che l’Eba ha anche realizzato “esercizi di stress test paralleli su altre 6 banche significative italiane” ossia su BPER Banca, Banca Carige, Mediobanca, Banca Popolare di Sondrio, Iccrea e Credem. Il quotidiano di Confindustria ha ricordato che per queste banche non è prevista alcuna comunicazione dei risultati. Secondo alcune anticipazioni, comunque, solo Banca Carige avrebbe registrato fragilità ma solo nello scenario avverso. Tutto bene, invece, per quello che riguarda lo scenario non avverso.

Argomenti: col_Rullo, Settore bancario