Stm, lo Stato venderà alla Cassa Depositi e Prestiti? Il mercato resta glaciale

di , pubblicato il

Piazza Affari non riesce minimamente ad entusiasmarsi dinanzi all’ipotesi di cessione della quota posseduta dallo Stato in Stmicroelectronics alla Cassa Depositi e Prestiti. La vendita dovrebbe essere uno dei punti più certi del piano privatizzazioni che il governo si appresta a varare (Privatizzazioni o svendita? Ecco le società coinvolte nel piano Letta). Eppure nonostante la pressochè certezza dell’operazione, il mercato continua a mostrarsi freddo dinanzi alla possibilità che il governo venda il 13,8% del capitale di Stm che ha attualmente in mano. 

Secondo gli analisti di Equita, l’identità dell’acquirente riduce il rischio di overhang sul titolo?. Al tempo stesso però il passaggio alla CdP riduce la possibilità che possa essere varato un organico piano volto alla riduzione dei costi. Insomma dalle parole di Equita, e dalla reazione di Piazza Affari (dove Stm avanza di appena lo 0,2%), traspare con evidenza quella che è quasi una certezza: su Stm cambierà davvero poco.

Argomenti: , ,