Spread Btp Bund in aumento: Intesa Sanpaolo e Unicredit pagano subito le conseguenze

Il discorso di Conte al Senato non piace al mercato e lo spread Btp Bund torna a salire

di Enzo Lecci, pubblicato il
Il discorso di Conte al Senato non piace al mercato e lo spread Btp Bund torna a salire

Dopo circa mezzora dall’avvio delle contrattazioni il Ftse Mib ha già virato al ribasso. Il paniere di riferimento della borsa di Milano, in verde durante i primi minuti di scambi (Unicredit fallisce il recupero, Ftse Mib parte in rialzo), si è ora colorato di rosso e in questo momento sta segnando un calo dell’1% circa. Il peggioramento del clima a Piazza Affari è da imputare all’allargamento dello spread Btp Bund. Il differenziale tra il rendimento del decennale italiano e quello tedesco si mantiene sostenuto in area 250 punti base con yield del Btp decennale al 2,4%. L’allargamento dello spread era iniziato già ieri pomeriggio in scia al discorso del premier Conte dinanzi al Senato per avere la fiducia. Secondo alcuni analisti è probabile che la conferma di tutte le proposte di politica fiscale espansiva contenute nel contratto di governo Lega 5 Stelle abbia ridato vita ai mai sopiti timori sul fronte del debito sovrano.

A soffrire per l’aumento dello spread Btp Bund sono ovviamente le quotate del settore bancario con le big Intesa Sanpaolo e Unicredit che stanno segnando ribassi di oltre 1 punto percentuale.

Argomenti: Borsa Milano