Sogefi, per gli analisti è da comprare dopo la semestrale

Ricavi ed Ebitda in crescita per Sogefi nei primi sei mesi dell’anno. Il titolo è a forte sconto in borsa

di , pubblicato il
Ricavi ed Ebitda in crescita per Sogefi nei primi sei mesi dell’anno. Il titolo è a forte sconto in borsa

Sogefi, societa’ attiva nella componentistica per auto controllata da Cir, ha chiuso il primo semestre con un utile netto in calo a 8,3 milioni dai 9,7 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. Il risultato, spiega la societa’, “risente di maggiori oneri fiscali”. L’Ebit, infatti, mostra un progresso del 20,1% a 36,6 milioni, l’Ebitda fa segnare un +19,6% a 74,7 milioni mentre i ricavi crescono del 4,6% a 798,6 milioni.

L’indebitamento finanziario netto si attesta a 326,2 milioni dai 322,3 milioni di fine dicembre. Per quanto riguarda le prospettive per l’intero esercizio, Sogefi prevede “un contributo positivo da Nord America, Cina e India. In Europa, in linea con quanto osservato nel primo semestre, la crescita potrebbe essere piu’ contenuta rispetto al 2015, mentre in Sud America le condizioni di mercato rimangono difficili”. Nonostante Sogefi continui a mostrare ottimi segnali di forza sulle singole voci di bilancio, l’utile netto rimane ancora basso.

Sogefi è da comprare per gli analisti

Per gli analisti il titolo è comunque a forte sconto. Banca Akros conferma la raccomandazione buy e il prezzo obiettivo a 2,9 euro sul titolo; gli esperti si attendono che nel secondo trimestre i ricavi siano saliti del 4% circa a/a. Anche Kepler Cheuvreux conferma la raccomandazione buy con prezzo obiettivo a 2,10 euro: gli esperti credono che gli investitori cercano “i primi benefici tangibili sulla marginalita’ dovuta al nuovo corso del management”. Buy, infine, anche per Icbpi che ha recentemente ridotto sull’azione il target price da 2,5 a 2,2 euro, livello che resta comunque sopra gli attuali prezzi di Borsa. A sostegno della raccomandazione vi è anche l’esito positivo della procedura di arbitrato internazionale aperta dalla societa’ nei confronti di Dayco Europe srl (Dayco Europe, venditore di Systemes Moteurs, è responsabile per le produzioni antecedenti l`acquisto di SM da parte di Sogefi e la stessa Sogefi è responsabile degli eventuali pagamenti per i claim relativi alle produzioni realizzate post acquisizione) . Una eventuale sanzione non dovrebbe superare i 62 milioni di euro, di cui 18 già pagati.

Sogefi, maggior fornitore di filtri auto in Europa

Sogefi conferma la sua posizione di maggior fornitore di elementi filtranti e moduli filtro in Europa.

E’ quanto emerge da una ricerca di IHS, da cui si rileva che i filtri auto della società del gruppo Cir sono presenti come primo equipaggiamento su 8 delle 10 auto più popolari vendute in Europa nel 2015: Volkswagen Golf, Polo e Passat, Renault Clio, Ford Fiesta e Focus, Opel Corsa, Peugeot 208 e 308, e Nissan Qashqai. Nel dettaglio, spiega Sogefi, i filtri olio si trovano su Renault Clio, Peugeot 208 e 308, Ford Fiesta e Focus, Opel Corsa e Nissan Qashqai. Ford Fiesta e Focus, Peugeot 208 e 308 montano anche i moduli filtro gasolio. Infine, i moduli filtro aria Sogefi sono presenti sulla Peugeot 208 e la Nissan Qashqai. Sul mercato italiano la posizione della società italiana migliora con 9 auto su 10 dotate dei suoi filtri.

Argomenti:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.