Snam acquista Enersi Sicilia e punta sul primo impianto di biometano

L’acquisizione consentirà a Snam di realizzare il suo primo impianto di biometano

di Enzo Lecci, pubblicato il
L’acquisizione consentirà a Snam di realizzare il suo primo impianto di biometano

Snam, attraverso la controllata Snam4Mobility, ha acquistato, per un valore di circa 2 milioni di euro, il 100% di Enersi Sicilia Srl, società proprietaria del titolo autorizzativo per lo sviluppo di un’infrastruttura di produzione di biometano da Frazione Organica dei Rifiuti Solidi Urbani (FORSU) nella provincia di Caltanissetta.

L’acquisizione consentirà a Snam di realizzare il suo primo impianto di biometano che sarà in grado di gestire 36.000 tonnellate all’anno di rifiuti urbani fornendo ai comuni limitrofi una soluzione totalmente rinnovabile al problema dello smaltimento.

L’impianto sarà realizzato facendo leva sulle competenze manageriali e il know-how della controllata IES Biogas, che ne seguirà lo sviluppo e la costruzione.

“Questa acquisizione – commenta l’amministratore delegato di Snam Marco Alverà – è un ulteriore passo di Snam nell’energia rinnovabile, a conferma del nostro impegno nello sviluppo dei nuovi business della transizione energetica e del nostro ruolo di acceleratore della filiera italiana del biometano. Il biometano può dare un contributo essenziale alla riduzione di anidride carbonica, in Italia e non solo, e alla gestione virtuosa del ciclo dei rifiuti in un’ottica di economia circolare”.

Il titolo Snam in borsa sta segnando una variazione dello 0,03%.

Argomenti: Snam