Servizi Italia: nel Q1 del 2019 aumentano i ricavi ma diminuiscono gestione operativa e utile netto

di , pubblicato il
Servizi Italia archivia i primi 3 mesi del 2019 on vendite di gruppo in aumento a 65,1 mln (+3,3% a/a); diminuiscono invece Ebit ed Utile netto rispettivamente a 3,2 mln (-30,4% a/a) e 2,7 mln (-22,86%).

Conto economico

Servizi Italia archivia i primi 3 mesi del 2019 con vendite di gruppo in aumento del 3,3% (+1,6% a parità di cambi e di perimetro) a 65,1 milioni, rispetto i 63 milioni del pari periodo del 2018.

L’EBITDA consolidato è calato lievemente dai 17,0 milioni nei primi tre mesi del 2018 ai 16,9 milioni del periodo in esame, con un peso sui ricavi del 25,9% (al lordo dell’effetto contabile relativo all’applicazione del nuovo IFRS16), in diminuzione rispetto al 27,0% del periodo precedente.

A gravare sul dato attuale gli incrementi di costo del personale per nuove assunzioni (sia legate al settore alberghiero sia legate al potenziamento del personale di struttura), oltre a maggiori costi energetici, dei trasporti per la gestione del nuovo settore alberghiero e delle prestazioni di terzi per la gestione di alcuni magazzini.

L’Ebit è calato del 30,4% a 3,2 milioni, rispetto i 4,6 milioni dei primi tre mesi del 2018; il ros è quindi diminuito dal 7,3% al 4,9% (5,7% a parità di cambio e perimetro). Dato che la posta ammortamenti, al netto degli effetti dell’IFRS 16, è rimasta sostanzialmente stabile rispetto al primo trimestre del 2018 si deduce che il calo del risultato operativo è stato causato dai suddetti maggiori costi.

Il trimestre in esame si chiude infine con utile netto in calo  è del 22,86% a  2,7 milioni, rispetto ai 3,5 milioni conseguiti nel primo trimestre 2018.

Situazione patrimoniale e finanziaria

Al 31 marzo 2019 l’indebitamento finanziario netto è risultato pari a 132,0 milioni tenendo conto dell’applicazione del nuovo principio contabile IFRS 16; al 1 gennaio 2019, sempre tenendo conto degli effetti del principio contabile, l’Indebitamento finanziario netto era di 115,9 milioni.

Sempre al 31 marzo 2019 il patrimonio netto risulta di un importo pari a 139,2 milioni, rispetto i 138,2 milioni di fine dicembre 2018.

Attese

La società segnala che: “i risultati del Gruppo ottenuti nel primo trimestre 2019 confermano l’importanza della strategia di internazionalizzazione per un continuo miglioramento degli stessi.

Il Gruppo ha l’obiettivo di rafforzare il proprio posizionamento nei Paesi in cui opera, al fine di trascinare la crescita organica, nonché di registrare una favorevole evoluzione dei ricavi grazie alla diversificazione dei servizi/clientela e dei principali indicatori di redditività. Si ritiene di poter raggiungere tali obiettivi mediante investimenti volti alla crescita esterna e proseguendo con il costante focus sull’execution gestionale e organizzativo.”

Argomenti: , ,