Semestrale Unipol e UnipolSAI: balzo dell’utile netto nel primo semestre

Unipol e UnipolSAI sotto ai riflettori a Piazza Affari a seguito della pubblicazione delle rispettive trimestrali

di Enzo Lecci, pubblicato il
Unipol e UnipolSAI sotto ai riflettori a Piazza Affari a seguito della pubblicazione delle rispettive trimestrali

Alcune spunti positivi dalla semestrale di Unipol. Il gruppo bolognese ha chiuso il primo semestre 2018 con un utile netto salito a quota 644 milioni di euro in aumento rispetto alla perdita da 390 milioni di euro che venne contabilizzata nello stesso periodo del 2017. Allora, però, un Unipol banca aveva impattato l’effetto negativo del piano di ristrutturazione del comparto bancario. Il risultato netto del primo semestre 2018 comprende la plusvalenza derivante dalla cessione di Popolare Vita pari a 309 milioni. Sul fronte della raccolta, al 30 giugno la raccolta diretta assicurativa del gruppo bolognese si è attestata a 6,26 miliardi, in calo dell’1,1% rispetto all’anno prima ma in rialzo del 4,8% escludendo la raccolta delle due compagnie cedute (Popolare Vita e Lawrence Life).

Per quello che riguarda invece UnipolSAI, l’utile netto del primo semestre è stato pari a  647 milioni di euro, in deciso rialzo rispetto ai 282 milioni di un anno fa. UnipolSAI ha precisato che il risultato comprende la plusvalenza derivante dalla cessione della partecipazione in Popolare Vita pari a 309 milioni. La raccolta diretta assicurativa di UnipolSAI si è attestata a 5,63 miliardi, in linea con l’anno precedente. Ad impattare positivamente è stata soprattutto la buona performance del ramo Vita, la cui raccolta è salita del 7%.

Con la pubblicazione della semestrale, Unipol e UnipolSAI si candidano ad essere di diritto due delle osservate speciali in vista dell’apertura della seduta in borsa.

Argomenti: Trimestrali, Unipol, UnipolSai