Semestrale Prysmian: marginalità in calo e ricavi in aumento nel primo semestre

Il risultato operativo di Prysmian nel primo semestre è stato pari a 160 milioni, in calo rispetto ai 209 milioni del primo semestre 2017

di Enzo Lecci, pubblicato il
Il risultato operativo di Prysmian nel primo semestre è stato pari a 160 milioni, in calo rispetto ai 209 milioni del primo semestre 2017

Indicazioni contrastanti dalla semestrale di Prysmian. La quotata dei cavi e sistemi ha mandato in archivio il primo semestre con ricavi in aumento a fronte di una marginalità in ribasso. Nel dettaglio, Prysmian ha chiuso il primo semestre con ricavi pari a 4,36 miliardi di euro, includendo General Cable per 381 milioni di euro nel mese di giugno 2018 e un margine operativo lordo rettificato è stato pari a 339 milioni, di cui 25 milioni relativi al contributo di General Cable consolidata per il solo mese di giugno 2018. Scendendo nel conto economico, il risultato operativo del semestre è stato pari a 160 milioni, in calo rispetto ai 209 milioni del primo semestre 2017 mentre l’utile netto attribuibile ai soci della capogruppo si è attestato a quota 82 milioni, rispetto ai 113 milioni nel primo semestre 2017. Sul fronte del debito, alla fine di giugno l’indebitamento finanziario netto era pari a 3 miliardi di euro circa in aumento dai 436 milioni al di fine 2017.

Per quello che riguarda le previsioni sull’intero 2018, Prysmian prevede per l’intero esercizio 2018 un margine operativo lordo rettificato tra gli 860 e i 920 milioni di euro, in rialzo rispetto ai 733 milioni registrati nel 2017.

Argomenti: Prysmian, Trimestrali