Semestrale Credem: utile e risultato di gestione in ribasso

Il Common Equity Tier 1 di Credem al 30 giugno si è attestato al 13%, ampiamente sopra al valore minimo assegnato pari a 7,375%

di Enzo Lecci, pubblicato il
Il Common Equity Tier 1 di Credem al 30 giugno si è attestato al 13%, ampiamente sopra al valore minimo assegnato pari a 7,375%

Indicazioni negative dalla semestrale di Credem. Il Credito Emiliano ha archiviato il primo semestre con un utile e un risultato di gestione in ribasso. Nel dettaglio, l’utile di Credem alla fine del primo semestre si è attestato a quota 95,05 milioni di euro, in contrazione del 6,2% rispetto ai 101,28 milioni di euro dell’anno precedente mentre il risultato di gestione si è ridotto da 215,9 milioni a 207,9 milioni di euro. In leggero ribasso anche il margine di intermediazione che ha registrato una flessione da 585,8 milioni a 583,9 milioni di euro (-0,3%).

Sul fronte patrimoniale alla fine del mese di giugno, il Common Equity Tier 1 di Credem si era attestato al 13%, ampiamente sopra al valore minimo assegnato pari a 7,375%. Sempre alla data del 30 giugno gli impieghi alla clientela ammontavano a 24,25 miliardi di euro con un rialzo del 3% su base annua mentre i crediti problematici totali netti erano pari a 647,4 milioni di euro, in calo del 18,3% rispetto al primo semestre 2018.

Argomenti: Credem, Trimestrali

I commenti sono chiusi.