Sell off su BTP e banche mentre Cottarelli accetta incarico da Mattarella

Cottarelli accetta il mandato esplorativo per provare a formare un governo che riporti l'Italia al voto

di Enzo Lecci, pubblicato il
Cottarelli accetta il mandato esplorativo per provare a formare un governo che riporti l'Italia al voto

In un contesto generale che vede lo spread Btp Bund salire sopra i 230 punti base e le quotazioni delle banche crollare, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha affidato a Carlo Cottarelli l’incarico di formare un governo che possa portare al voto l’Italia. Cottarelli ha dichiarato: Mattarella “mi ha chiesto di presentarmi in Parlamento con un programma che consenta di accompagnare il Paese al voto” e quindi ci saranno “tempi molto stretti per la presentazione della lista dei ministri al presidente della Repubblica”. Cottarelli ha anche detto di essere “onorato” dell’incarico ricevuto e ha promesso di “mettercela tutta”. Il presidente del Consiglio incaricato ha poi aggiunto: “Mi presenterò al Parlamento con un programma che, in caso di fiducia, prevede l’approvazione della legge di bilancio per il 2019, in seguito alla quale il Parlamento verrebbe sciolto con le elezioni a inizio 2019. In assenza di fiducia, il Governo si dimetterebbe immediatamente e il suo principale compito sarebbe la gestione ordinaria dell’amministrazione, accompagnando il Paese alle elezioni dopo il mese di agosto”.

Il sell-off su Btp e banche italiane è stato innescato dall’incertezza politica ma anche da quello che è stato il risultato dell’asta di Ctz e Btpei. Il collocamento ha evidenziato una debole copertura per quanto riguarda i Btp a 5 e 10 anni indicizzati all’inflazione e questo è ovviamente un segnale molto negativo che aggiunge ulteriore tensione.

Argomenti: Borsa Milano, col_Rullo

I commenti sono chiusi.