Seat Pagine Gialle: tribunale respinge ricorso piccoli azionisti

di , pubblicato il

Seat Pagine Gialle torna alla ribalta sulla scia dell’azione legale intrapresa dai piccoli azionisti nei confronti del vecchio management della società editoriale. Le notizie dal Tribunale di Roma però non sono positive. Infatti secondo quanto riporta l’agenzia Radiocor, il giudice Margherita Libri ha rigettato il ricorso con il quale Ugo e Nicola Scuro,  rappresentanti legali dei piccoli soci, chiedevano il sequestro dei documenti utili a dimostrare il danno subito. Infatti secondo il tribunale civile non è “ammissibile un’istanza di esibizione genericamente riferita a scritture e minute relative all’operazione di leveraged buy out del 2003-2004 e all’operazione di ristrutturazione del debito approvata dall’assemblea della Seat Pagine Gialle senza individuare in modo specifico i singoli atti oggetto della richiesta“. I piccoli azionisti non sembrano darsi per vinti e per bocca dell’avvocato Ugo Scuro dichiarano che presenteranno richiesta di reintegrazione del patrimoniale sociale. Inoltre entro l’estate sarà pronta la causa di merito con la quale i piccoli azionisti chiederanno il risarcimento del danno subito. Intanto il titolo Seat Pagine Gialle a Piazza Affari è fermo a quota 0,0018 euro per azione.

Argomenti: ,