Saras, ricavi ed Ebitda in calo nel 2013: ecco i risultati

Su Saras pesa il marcato peggioramento dei margini di raffinazione

di Enzo Lecci, pubblicato il

saras bilancioSaras ha approvato oggi i risultati preconsuntivi al 31 dicembre 2013. Per la quotata è stato un anno decisamente difficile a causa delle tensioni geopolitiche in molti paesi produttori ed esportatori di petrolio. Giustamente Gian Marco Moratti, presidente della società, ha dichiarato: Anche l’ultimo trimestre del 2013 è stato caratterizzato da margini estremamente depressi per il settore della raffinazione Europea, soprattutto a causa di tensioni geopolitiche in vari paesi produttori ed esportatori di petrolio. Nonostante il difficile contesto, il Gruppo Saras è riuscito a cogliere interessanti opportunità commerciali. Inoltre, sul piano industriale sono proseguiti, con risultati incoraggianti, i programmi di incremento dell’efficienza operativa. Guardando al futuro, nel 2014 si prevede un graduale miglioramento dei margini di raffinazione, anche per effetto dell’attesa distensione delle tensioni in Libia ed Iran, e della progressiva ripresa del ciclo economico e dei consumi petroliferi. Grazie ai recenti investimenti, che hanno incrementato la capacità di conversione, ed ai miglioramenti nell’operatività e nell’efficienza del sito di Sarroch, il Gruppo Saras è certo poter sfruttare al meglio le future opportunità di mercato.”

 

Ricavi Saras – Nell’esercizio 2013 i Ricavi del Gruppo sono stati pari a 11.230 milioni di Euro, in calo del 6% rispetto all’esercizio 2012. Tale andamento è riconducibile principalmente ai minori ricavi dei segmenti Raffinazione e Marketing, in conseguenza alla flessione registrata dai prezzi dei prodotti petroliferi. In particolare, nell’esercizio 2013 la benzina ha segnato una media di 982 $/ton, rispetto a 1.021 $/ton nell’esercizio 2012, mentre il diesel è stato scambiato ad una media di 930 $/ton, rispetto a 969 $/ton nell’esercizio 2012. Inoltre, minori ricavi provengono anche dal segmento Generazione di Energia Elettrica, che ha recepito la nuova metodologia di calcolo della Tariffa CIP6/92 per la vendita dell’energia elettrica dalla controllata Sarlux al Gestore dei Servizi Elettrici (GSE), in base a quanto previsto dal Decreto Legge 69/2013.

 

Ebitda Saras – L’EBITDA reported di Gruppo nell’esercizio 2013 è stato pari a 71,7 milioni di Euro, in calo rispetto ai 173,6 milioni di Euro dell’esercizio 2012. La differenza principale nei due periodi a confronto (circa 60 milioni di Euro) è legata al marcato peggioramento dei margini di raffinazione nel 2013, che ha influito sui risultati del segmento Raffinazione. Il resto della differenza è quasi interamente ascrivibile al segmento Generazione di Energia Elettrica, che ha conseguito risultati inferiori rispetto all’esercizio 2012 per effetto del recepimento della sopra citata variazione della Tariffa CIP6/92.

 

Risultato netto Saras – Il Risultato Netto reported di Gruppo è stato pari a -271,1 milioni di Euro, in calo rispetto al Risultato Netto di -90,1 milioni di Euro conseguito nell’esercizio 2012, sia per i motivi illustrati a livello di EBITDA, che per la svalutazione effettuata sul contratto CIP6/92 ed i suoi effetti sulle imposte anticipate. Infatti, in base a quanto stabilito da una perizia indipendente, la revisione della tariffa CIP6/92 secondo la metodologia di calcolo prevista dal Decreto Legge 69/2013, ha determinato una svalutazione del suddetto contratto pari a circa 232 milioni di Euro ante imposte, contabilizzata nel secondo trimestre 2013. Su questo elemento sono stati forniti i dettagli nelle precedenti relazioni finanziarie.

L’EBITDA comparable di Gruppo si è attestato a 115,5 milioni di Euro nell’esercizio 2013, in flessione rispetto ai 217,3 milioni di Euro conseguiti nell’esercizio 2012. Come commentato in precedenza, la differenza principale deriva dal segmento Raffinazione, che ha operato in condizioni di mercato estremamente penalizzanti. Inoltre, anche il segmento Generazione di Energia Elettrica ha conseguito risultati inferiori rispetto allo scorso esercizio, a causa della variazione nella metodologia di calcolo della Tariffa CIP6/92, come citato in precedenza. Peraltro, si ricorda che, per il segmento Generazione di Energia Elettrica, l’EBITDA comparable coincide con quello reported.

 

Posizione finanziaria Saras –  La Posizione Finanziaria Netta al 31 dicembre 2013 è risultata pari a -8 milioni di Euro, in deciso miglioramento rispetto alla posizione di inizio anno (-218 milioni di Euro), per i motivi illustrati nel capitolo specificamente dedicato alla Posizione Finanziaria Netta.

 

Argomenti: Borsa Milano, Saras, Trimestrali

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.