Saras negativa a Piazza Affari: 2012 in profondo rosso

I conti trimestrali e annuali molto deficitari convincono gli operatori a procedere con le vendite. Titolo in ribasso a Piazza Affari

di Carlo Robino, pubblicato il

Vendite copiose oggi sul titolo Saras a Piazza Affari che perde oltre il 5%. Il gruppo petrolifero della famiglia Moratti ha infatti pubblicato i risultati preconsuntivi per l’esercizio 2012, che hanno mostrato perdite nette sia nel quarto trimestre che nell’anno intero.  Il Presidente Gian Marco Moratti nel comunicato ha così spiegato l’andamento deficitario: “Il quarto trimestre del 2012 è stato caratterizzato da condizioni di mercato estremamente difficili in sud Europa sia per il comparto della raffinazione che per quello della distribuzione e marketing. I consumi dei principali prodotti raffinati hanno continuato a calare, mentre il prezzo del petrolio grezzo è rimasto a livelli sostenuti, principalmente per effetto di tensioni geopolitiche. I risultati del Gruppo Saras hanno rispecchiato le condizioni oggettive del settore”.

I risultati preconsuntivi del 2012 

  • Nell’esercizio 2012 i Ricavi del Gruppo sono stati pari a 11.889 milioni di Euro, in crescita dell’8% rispetto all’esercizio 2011. Tale andamento è riconducibile principalmente ai maggiori ricavi generati dal settore Raffinazione, in funzione di prezzi più elevati per i principali prodotti petroliferi. In particolare, la benzina ha segnato una media di 1.021 $/ton rispetto ai 979 $/ton nell’esercizio 2011, mentre il diesel è stato scambiato ad una media di 969 $/ton nell’esercizio 2012, e ciò si confronta con la media di 958 $/ton nell’esercizio 2011. 
  • L’Ebitda reported di Gruppo nell’esercizio 2012 è stato pari a 173,6 milioni di Euro, in calo rispetto a 394,3 milioni di Euro dell’esercizio 2011. Tale contrazione è attribuibile principalmente al settore Raffinazione, che ha realizzato un margine inferiore rispetto all’esercizio 2011. Inoltre, nell’esercizio 2012 la rivalutazione degli stoccaggi petroliferi è risultata minore rispetto all’esercizio precedente. 
  • Il Risultato Netto reported Saras è stato pari a -90,1 milioni di Euro, in calo rispetto al Risultato Netto reported di Gruppo conseguito nell’esercizio 2011 che era stato pari a 58,8 milioni di Euro, sostanzialmente per i medesimi motivi commentati a livello di EBITDA. Inoltre, nell’esercizio 2012 gli ammortamenti e svalutazioni sono stati pari a 244,2 milioni di Euro, in aumento rispetto ai 213,3 milioni di Euro dell’esercizio 2011, in quanto nel quarto trimestre del 2012 è stata effettuata una svalutazione per circa 36 milioni di Euro di alcuni cespiti del settore Marketing. Infine, gli oneri finanziari netti, che ricomprendono anche il risultato degli strumenti derivati utilizzati per le coperture, sono stati pari a 51,9 milioni di Euro nell’esercizio 2012, mentre nell’esercizio 2011 erano stati pari a 61,6 milioni di Euro. 
  • L’Ebitda di Gruppo si è attestato a 217,3 milioni di Euro nell’esercizio 2012, inferiore rispetto ai 267,8 milioni di Euro conseguiti nell’esercizio 2011. Similmente, il Risultato Netto adjusted di Gruppo è stato pari a -35,2 milioni di Euro, in calo rispetto al Risultato Netto adjusted di -17,7 milioni di Euro nell’esercizio 2011. La differenza principale nei due periodi a confronto è riconducibile al risultato del settore Raffinazione. 
  • Gli investimenti nell’esercizio 2012 sono stati pari a 119,3 milioni di Euro, in linea con il programma previsto per l’esercizio, e quasi interamente dedicati al settore Raffinazione (circa 97 milioni di Euro). 
  • La Posizione Finanziaria Netta al 31 dicembre 2012 è risultata pari a -218 milioni di Euro, in ampio miglioramento  rispetto alla posizione di inizio anno (-653 milioni di Euro). Il contributo principale proviene dalla gestione ordinaria che ha  beneficiato di una riduzione di capitale circolante dovuta all’ottimizzazione degli inventari, nonché di alcune dilazioni nel  pagamento di grezzo, dovute all’embargo nei confronti dell’Iran. Inoltre, l’autofinanziamento mediante gli ammortamenti  (circa 244 milioni di Euro), ha più che bilanciato gli investimenti dell’esercizio (circa 119 milioni di Euro).

 

 

Argomenti: Borsa Milano, Saras