Salvatore Ferragamo crolla dopo i drammatici risultati 2017

di , pubblicato il
Le tante variazioni negative presenti nei conti 2017 di Ferragamo fanno crollare il titolo in borsa

Avvio da dimenticare per le azioni Salvatore Ferragamo oggi. Dopo circa un’ora dall’avvio degli scambi la quotata è in ribasso del 2,5% contro un Ftse Mib in calo dello 0,15%. La raffica di vendite che ha accolto Ferragamo in avvio di contrattazioni è frutto della scontata delusione del mercato per i conti 2017 presentati ieri sera dalla maison della moda. Ferragamo ha chiuso il 2017 con ricavi consolidati pari a 1.393 milioni di euro in calo del 3,1% a tassi di cambio correnti (-1,4% a cambi costanti). Nel solo quarto trimestre i ricavi Ferragamo hanno registrato un diminuzione dell’8,4%, penalizzati dall’andamento delle valute (-5,1% a cambi costanti) e dalla minore incidenza dei saldi di fine stagione nel canale primario grazie al programma di ottimizzazione dei livelli di magazzino, in ulteriore decremento rispetto al 30 settembre 2017. Scendendo nel conto economico, l’Ebitda di Ferragamo è diminuito del 23,3% passando da 324 milioni di euro dell’esercizio 2016, a 249 milioni di euro, con un’incidenza percentuale sui ricavi del 17,8% dal 22,5% dello stesso periodo del 2016. Per finire, l’utile netto, inclusivo del risultato di terzi negativo per oltre 4 milioni di euro, è ammontato a 114 milioni di euro con un calo del 42,4% su base annua.

Argomenti: