Salvataggio MPS: tutto sarà deciso entro Ferragosto?

Il mercato attende il via libera definitivo da parte della Banca Centrale Europea al piano di salvataggio di Monte dei Paschi

di , pubblicato il
Il mercato attende il via libera definitivo da parte della Banca Centrale Europea al piano di salvataggio di Monte dei Paschi

Ferragosto potrebbe portare in regalo al Monte dei Paschi di Siena l’attesissimo salvataggio. Secondo l’inserto del Corriere della Sera, L’Economia, infatti, il 10 agosto prossimo potrebbe essere in programma una riunione del consiglio generale della BCE con all’ordine del giorno proprio il salvataggio di Mps.

Se l’organo europeo dovesse davvero chiudere la partita entro questa settimana, allora l’aumento di capitale precauzionale di Monte dei Paschi potrebbe partire nella settimana successiva ossia in quella di Ferragosto.

Dopo il via libera della Bce, infatti, il Tesoro potrà finalmente scendere in campo in modo attivo sottoscrivendo l’aumento di capitale riservato. Nell’ambito di tale operazione, il Ministero dell’Economia sarà chiamato a mettere sul piatto oltre 3,85 miliardi di euro. Tale operazione porterà il Tesoro a diventare il primo azionista del Monte dei Paschi di Siena, con una quota del 53,4% del capitale. Considerando poi l’eventuale conversione delle obbligazioni in circolazione, la quota in mano al Tesoro potrebbe poi salire fino al 70%.

Una volta realizzate tutte queste operazioni, ossia via libera definitivo della Bce, lancio dell’aumento di capitale precauzionale e contestuale intervento del Mef, il titolo Monte dei Paschi potrebbe tornare in Borsa. La quotazione Mps, sospesa dal 22 dicembre del 2016, potrebbe riprendere nel mese di settembre (Quotazione MPS: flottante al 30% e prospetto per ritorno in borsa a settembre).

Argomenti: , ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.