Salvataggio Banca Carige come Veneto Banca, Popolare di Vicenza e MPS?

Il governo ha varato un decreto di salvataggio per Banca Carige: sarà lo Stato a dare garanzie sull'emissione di nuovi bond

di , pubblicato il
Il governo ha varato un decreto di salvataggio per Banca Carige: sarà lo Stato a dare garanzie sull'emissione di nuovi bond

Il governo italiano ha approvato ieri sera un decreto di salvataggio di Banca Carige. Dopo un fine settimana di pressing sull’asse Roma, Francoforte, Bruxelles, l’esecutivo italiano, al termine di un consiglio dei ministri lampo che si è tenuto ieri sera, ha dato il via libera ad un decreto che in pratica sancisce la copertura pubblica nel piano di rilancio della banca ligure.

I termini del piano ricordano quanto fu a suo tempo fatto per salvare Veneto Banca, Banca Popolare di Vicenza e anche Monte dei Paschi. In pratica nel decreto di salvataggio viene sancita la possibilità di introdurre la garanzia statale sulle nuove emissioni obbligazionarie di Banca Carige. Il meccanismo di copertura e garanzia, afferma il Sole24Ore, è uguale a quello che fu adottato “due anni fa per Popolare di Vicenza e Veneto Banca”. Nel provvedimento del governo, inoltre, sono presenti anche due altre indicazioni molto importanti: “le garanzie sui finanziamenti straordinari erogati da Bankitalia/Bce (il cosiddetto Ela, Emergency liquidity assistance)” e “la possibilità di mettere sul piatto un intervento del Tesoro nel capitale della banca, come avvenuto per Mps”.

Ricordiamo che, a seguito del mancato via libera dell’assemblea di Banca Carige all’aumento di capitale da 400 milioni di euro, l banca ligure  è finita in amministrazione straordinaria su disposizione della Bce con conseguente sospensione di azioni e bond (Azioni e bond subordinati Banca Carige sono di fatto azzerati (esperti)).

Argomenti: