'Saipem si aggiudica un nuovo contratto in Nigeria - InvestireOggi.it

Saipem si aggiudica un nuovo contratto in Nigeria

di , pubblicato il

Saipem si è aggiudicata nuovi contratti per lo sviluppo sottomarino del campo di Egina nell’offshore Nigeriano, in profondità d’acqua che raggiungono i 1.700 metri.

Il progetto, il cui importo era incluso nelle nuove acquisizioni annunciate nel comunicato stampa del 21 maggio scorso senza essere menzionato, ha un valore di circa 3 miliardi di dollari.

Saipem ha firmato con Total Upstream Nigeria Ltd un contratto di tipo EPCI per lo sviluppo sottomarino del campo di Egina, situato nel permesso di sviluppo OML 130 che si trova circa 100 chilometri al largo della costa Nigeriana, a sud di Port Harcourt nel Rivers State. Lo scopo del contratto comprende l’ingegneria, l’approvvigionamento, la fabbricazione, l’installazione e la messa in servizio di: 52 chilometri di condotte sottomarine per la produzione di idrocarburi e la reiniezione di acqua nel giacimento, 12 strutture di collegamento flessibili, 20 chilometri di condotte per l’esportazione del gas, 80 chilometri di cavi ombelicali e del sistema di ancoraggio e caricamento.

Le attività di fabbricazione e costruzione verranno quasi interamente eseguite in Nigeria, la maggior parte delle quali nel cantiere Saipem di Rumoulumeni a Port Harcourt, superando il già elevato livello di local content raggiunto durante il progetto per lo sviluppo sottomarino del campo di Usan, che Saipem ha recentemente eseguito per il medesimo Cliente.

Le successive attività di installazione a mare saranno svolte durante il 2016 e continueranno fino al secondo trimestre del 2017.

Questo importante contratto conferma il ruolo leader di Saipem nelle attività “deep-water” e in particolare in Nigeria, dove Saipem è presente dalla fine degli anni ’60 e ha partecipato in tutti i principali progetti petroliferi che sono stati realizzati. Saipem è uno dei pochi contrattisti internazionali capace di massimizzare il contenuto locale, assicurando la sostenibilità del suo operato e quindi rispettando le regole date dal paese.

Argomenti: