Saipem si aggiudica nuovi contratti per 800 milioni di dollari

Prosegue il dinamismo di Saipem e per la società arrivano nuove commesse

di Enzo Lecci, pubblicato il
saipem

Buone notizie per Saipem. La quotata ha reso noto di essersi aggiudicataontratti E&C Onshore in Arabia Saudita, Serbia, Messico, Iraq e Nigeria per Saipem, con un valore complessivo di circa 800 milioni di dollari statunitensi. Nel dettaglio, Saipem ha messo in cassaforte un contratto in Arabia Saudita da parte di Saudi Arabian Oil Company (Saudi Aramco), compagnia petrolifera nazionale, per le attività di approvvigionamento e costruzione per il progetto “South Gas Compression Plant Pipelines” relativo allo sviluppo dell’impianto di gas di Haradh (HdGP), situato nell’est del paese. Un ulteriore contratto è stato assegnato da ExxonMobil Iraq Limited per il progetto DS6 di debottlenecking del giacimento di West Qurna, nell’area sud-orientale dell’Iraq. Il debottlenecking è il processo di ottimizzazione di un impianto per aumentarne la capacità complessiva. Attraverso la partecipata Saimexicana, ha acquisito da Petróleos Mexicanos (Pemex), compagnia petrolifera nazionale messicana, un contratto relativo a lavori nella raffineria “Miguel Hidalgo” situata a Tula de Hallende, che riguarderanno il riavvio di un impianto di idrodesolforazione di residui utilizzato per ridurre, in conformità con le normative ambientali, i livelli di zolfo nei prodotti derivanti dalla raffinazione di petrolio. Per finire, attraverso una jv con Chiyoda e Daewoo, di cui Saipem è leader, è stato acquisito un contratto da Nigeria LNG Limited per il FEED e la preparazione della proposta EPC per il progetto NLNG T7, in Nigeria, che prevede l’espansione dell’impianto di GNL esistente situato a Finima sull’isola Bonny.

 

Argomenti: Saipem