Saipem scaccia incubo 3 euro ma è di Tenaris la vetta

di , pubblicato il
Forti acquisti su Tenaris e Saipem con la seconda che si riporta vicino a 3,2 euro per azione

Sono Saipem e Tenaris le quotate alla guida del Ftse Mib. Quando manca circa mezzora al giro di boa delle 13,30, la prima sta segnando una progressione del 3,56% mentre Tenaris è addirittura in rialzo del 3,7%. Le azioni Saipem, in particolare, grazie al balzo in avanti di oggi, si sono riportate ad un passo da 3,2 euro, scacciando l’incubo, nutrito fino a poche sedute fa, di vedersi risucchiare addirittura sotto i 3 euro. Grazie alla progressione di oggi, il passivo accumulato da Saipem nell’ultimo mese si è ora ridotto al 7%.

Nonostante il forte balzo in avanti delle due quotate attive nel settore oil (la terza, Eni, sta registrando un rialzo dello 0,54%), il segno verde del Ftse Mib sembra comunque avere poca consistenza. Il paniere di riferimento di Piazza Affari, infatti, è in progressione frazionale con tendenza a scivolare in rosso. A pesare sull’economia complessiva del Ftse Mib sono i titoli del settore bancario con Ubi Banca in calo dell’1,8%, Unicredit in flessione dell’1,45% e Banca Generali a -1,4%. A salvarsi dal vento negativo che soffia sulle banche è solo Banca Generali che, fuori dal Ftse Mib, sta segnando un rialzo del 4,6% grazie alle indiscrezioni di questa mattina (Aumento capitale Banca Carige: svelato il disegno di Malacalza, cosa farà il board?).

Argomenti: ,