Saipem in rosso, settore oil sotto pressione per esito vertice Opec

di , pubblicato il
Titoli legati al prezzo del petrolio subiscono il calo delle quotazioni del greggio a Piazza Affari

Quando manca circa un’ora alla chiusura delle contrattazioni, il titolo Saipem ha allargato il suo passivo. La quotata del settore oil è oggi tra i peggiori del Ftse Mib con un calo di oltre il 2%. L’incremento delle vendite su Saipem è da imputare al calo del prezzo del petrolio. I futures sul Wti stanno segnando un calo dello 0,7% a 48,2$ al barile mentre il future sul Brent quota a 52,16 $, in flessione di circa l’1%. Il rosso che colora la quotazione del petrolio è a sua volta legato al clima di attesa per l’esito del vertice Opec che è in corso a Vienna. Sul tavolo del summit c’è anche la possibilità di eventuali nuovi tagli alla produzione.

Il ribasso di Saipem a Piazza Affari non è quindi un caso isolato. Anche gli altri titoli del settore oil sono in affanno con Eni che sta perdendo lo 0,8%.

Argomenti: