STM: nel terzo trimestre 2019 salgono i ricavi ma aumentano utili; battute le attese

di , pubblicato il
STM archivia il terzo trimestre 2019 con ricavi in aumento ma utili in diminuzione; i ricavi ed i margini sono comunque sopra le attese; titolo in rally (+4,95%).

STM archivia il terzo trimestre 2019 con ricavi in aumento ma utili in diminuzione; i ricavi ed i margini sono comunque sopra le attese. Al mercato sono piaciuti i conti ed il titolo, intorno alle 11:00, segna un rialzo del 4,95% a 19,35 (toccando un massimo intraday in apertura a circa 19,5 euro).

Conto economico terzo trimestre 2019

I ricavi di STM nel terzo trimestre 2019 si attestano a 2,553 miliardi di dollari, conseguendo un aumento dell’1,2% rispetto ai 2,522 del pari periodo del 2018; rispetto al secondo trimestre 2019 invece sono cresciuti del 17,5%, “al di sopra del punto medio della nostra guida del 15,3%, trainati da programmi per i clienti coinvolti e nuovi prodotti, come previsto, in un mercato automobilistico e industriale debole”. In particolare, a detta del management l’aumento dei ricavi è stato determinato dalle maggiori vendite in prodotti di Imaging, Analogici, Discreti di potenza e MEMS; tali dati sono stati però in parte controbilanciati da un ribasso delle vendite di Circuiti Integrati Digitali, Automotive e Microcontrollori.

Il margine lordo è risultato in calo del 3,6% a 967 milioni, rispetto agli 1,003 miliardi registrati nel secondo trimestre del 2018, (con rispettivo peso sui ricavi pari al 37,9% (contro attese del management al 37,5%) ed al 39,8%. Il risulato operativo è invece sceso del 15,6% a 336 milioni se confrontato ai 398 milioni dell’analogo periodo del precedente esercizio; i rispettivi ros (peso dell’utile operativo sui ricavi) sono quindi stati pari a 13,1% (contro attese al 12,6%) e a 15,8%.

Infine, l’utile netto è risultato pari a 302 milioni, registrando una flessione del 18,1% rispetto ai 369 milioni dello stesso periodo del 2018.

Situazione patrimoniale e finanziaria

Al 30 settembre 2019 la posizione finanziaria netta presenta un saldo positivo per 348 milioni di dollari, rispetto ai 308 milioni di inizio luglio;

Sempre a fine settembre il patrimonio netto ammontava a 6,75 miliardi di dollari

Nel terzo trimestre del 2019 le attività operative dell’azienda hanno prodotto un cash flow pari a 429 milioni di dollari, mentre gli investimenti sono stati pari a 59 milioni.

Outlook

Per il quarto trimestre la società prevede una crescita del fatturato su base sequenziale (ossia da trimestre a trimestre) del 5% come valore intermedio, che si traduce in una crescita anno su anno di circa l’1,2% come punto intermedio della guidance; la marginalità dovrebbe attestansi nell’intorno del 38,2%, includendo circa 120 punti base di oneri da sottoutilizzo della capacità produttiva.

La società precisa che tali proiezioni sono basate sull’ipotesi di un cambio euro/dollaro approssimativamente di 1,12 dollari per l’ultimo trimestre e comprende l’impatto dei contratti di hedging esistenti.

 

Argomenti: , ,