Sabaf: +75% da inizio anno, ecco cosa spinge il rally oggi

Entra in carica domani Pietro Iotti, il nuovo amministratore delegato di Sabaf

di Enzo Lecci, pubblicato il
Entra in carica domani Pietro Iotti, il nuovo amministratore delegato di Sabaf

Forte balzo in avanti per Sabaf che a Piazza Affari sta segnando una progressione del 3,5% portando la performance da inizio anno su un secco +75%.  Molto forti gli scambi con volumi quasi doppi rispetto alla media degli ultimi sei mesi. Stando ad alcune voci di corridoio, il rally odierno di Sabaf potrebbe essere messo in relazione con l’arrivo del nuovo amministratore delegato Pietro Iotti, che entrerà in carica ufficialmente a partire da domani. Il manager, prima di approdare nella società attiva nel settore delle componenti per cucina a gas, ha ricoperto in passato importanti incarichi direzionali in Smeg e Technogym.

Sul fronte societario, intanto, Sabaf, nell’ambito del programma di acquisto di azioni proprie avviato il 14 settembre 2015, ha comunicato che nel periodo tra il 4 e l’8 settembre 2017 ha acquistato complessivamente 17.700 azioni Sabaf a un prezzo medio unitario di 17,521 euro per azioni e per un controvalore complessivo pari a 310.12176 euro. Alla luce di questa operazione, Sabaf possiede un totale di 349.711 azioni proprie, pari al 3,032% del capitale sociale.

Argomenti: Sabaf