Risanamento: c’è l’accordo con Milanosesto sull’area ex Falck

Definite le controversie relative al contratto di compravendita dell'area ex Falck

di Enzo Lecci, pubblicato il

Risanamento S.p.A. comunica che insieme alla controllata Immobiliare Cascina Rubina s.r.l. in data 22 febbraio 2014 ha raggiunto un accordo con Milanosesto S.p.A. a definizione delle controversie sorte in relazione al contratto di compravendita dell’area c.d. ex-Falck stipulato nell’ottobre 2010.

In particolare, nell’ambito delle intese raggiunte con Milanosesto – che prevedono l’abbandono a spese compensate sia del procedimento arbitrale promosso da Immobiliare Cascina Rubina e Risanamento nell’ottobre 2012 sia del procedimento per sequestro conservativo promosso da Milanosesto con ricorso notificato in data 6 febbraio 2014:

  • Milanosesto, nell’ambito dell’accordo, ha riconosciuto a Immobiliare Cascina Rubina il saldo prezzo della compravendita dell’area c.d. ex-Falck, pari a Euro 60.000.000,00 +IVA;
  • Immobiliare Cascina Rubina, sulla base di quanto rappresentato da Milanosesto in merito al significativo incremento, rispetto a quelli originariamente stimati, dei costi di bonifica dell’area c.d. ex-Falck, ha incrementato il proprio concorso a tali costi di bonifica (originariamente previsto sino a un massimo di Euro 40.000.000,00 oltre IVA) sino alla concorrenza dell’importo di Euro 80.000.00080.000.000,00 oltre IVA, da compensare con il debito sub (i);
  • la porzione del contributo ai costi di bonifica che non sarà oggetto di compensazione tra le parti verrà corrisposta da ICR in via dilazionata sino al 30 settembre 2018, senza interessi e con garanzia di Risanamento.
Call
Send SMS
Add to Skype
You’ll need Skype CreditFree via Skype
Argomenti: Borsa Milano, Risanamento

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.