Richard Ginori: andata deserta l’asta per rilevare l’azienda

Nessuno presenta un'offerta per io storico marchio italiano. SI riproporrà una nuova asta

di Carlo Robino, pubblicato il

Delusione da parte di sindacati e parti sociali per l’esito della prima asta per rilevare la Richard Ginori, nota azienda fiorentina di porcellane la cui dichiarazione di fallimento ha avuto una grossa eco nel Paese. Per le 12 era stato fissato il termine per presentare delle offerte, ma nessuno dei soggetti interessati – si era parlato di Sambonet e Lenox/Apulum – si è fatta avanti. La prossima mossa del curatore fallimentare Andrea Spignoli sarà ora di ripresentare al più presto un nuovo bando di asta. La preoccupazione dei sindacati è quella di evitare lo spezzettamento dell’azienda ed intanto i lavoratori stanno sottoscrivendo un lungo lenzuolo – si e’ arrivati gia’ a diecimila firme – a sostegno del salvataggio del marchio italiano. Ricordiamo che la Richard Ginori da’ lavoro a 314 persone.

Argomenti: Borsa Milano, Richard Ginori