Recordati: Equita valuta l’ipotesi cessione

Gli analisti di Equita hanno confermato il rating hold su Recordati dopo le ultime indiscrezioni sull'ipotesi cessione

di Enzo Lecci, pubblicato il
Gli analisti di Equita hanno confermato il rating hold su Recordati dopo le ultime indiscrezioni sull'ipotesi cessione

Dopo il rally spumeggiante di ieri, oggi la quotazione Recordati sta segnando un calo dello 0,7% causato dalle naturali prese di profitto. Nonostante il ribasso gli investitori continuano ad interrogarsi sulle ipotesi che appena 24 ore fa hanno lanciato gli acquisti. A fare da traino ieri, infatti, sono state le indiscrezioni sulla ipotesi di cessione dell’azienda da parte degli attuali proprietari. Giusto per dare un quadro di riferimento a quello che sta avvenendo ricordiamo che secondo ti rimane ancora al centro della speculazione: secondo quanto riportato da Bloomberg, la famiglia Recordati starebbe valutando diverse alternative strategiche, coinvolgendo private equity quali Cinven e Bain per un buy-out o una vendita parziale (Recordati sospesa per eccesso di rialzo. Ecco cosa spinge il rally).

Su queste ipotesi si sono interrogati oggi gli analisti di Equita. Secondo gli esperti le recenti indiscrezioni rappresentano “una ulteriore conferma che qualcosa si stia muovendo”. Equita, ricordando i rumors circolati a metà maggio circa il possibile interesse da parte di CVC, ha poi aggiunto: “Riteniamo che lo scenario sia plausibile, probabilmente più per una cessione parziale finalizzata ad accelerare lo sviluppo del business mantenendo il controllo, piuttosto che ad una vendita totale. Ieri non sono circolate indicazioni sulle possibili valutazioni. Lo scorso maggio si parlava di 8 miliardi di euro”. Gli analisti di Equita hanno rating hold su Recordati.

Argomenti: Recordati